Scopri Marsanne

L'antico borgo di Marsanne

Il sito di Marsanne vide per la prima volta un insediamento gallo-romano. Marsanne è un villaggio romano sparso.
La foresta di Marsanne è comunale dal 1354.
Marsanne è un incantevole villaggio con un accento meridionale abbarbicato alle colline settentrionali della pianura Valdaine.
Questo villaggio si trova vicino alla valle del Rodano, dove è bello scoprire il suo patrimonio, la cui costruzione va dall'XI al XIX secolo: le rovine del mastio del castello feudale, il priorato di St Félix, l'antico ospedale, il campanile e la fontana dell'orologio, la casa dei poveri, ecc ...
Costruito a scopo difensivo in posizione dominante, il paese ha ospitato dall'XI al XIX secolo la maggior parte della popolazione.
Dopo il castello, la cappella del castello, le abitazioni furono rafforzate al riparo dei bastioni e delle torri.
La violenza armata, specifica della nostra regione nel XIV secolo, ha rovinato il sito medievale di Marsanne, di cui rimangono poche vestigia.
Poi venne la prospera epoca rinascimentale quando un nuovo villaggio occupò il posto.
Le guerre di religione l'hanno rovinata a loro volta e il XVII secolo ha rialzato le rovine, utilizzando pietre di epoche passate.
Il lento spopolamento, iniziato nell'Ottocento, ha tentato di abbandonare la zona, quando i nuovi abitanti, negli anni '60, sono tornati per dar loro vita. Da allora le opere di salvaguardia sono compiute e Marsanne conserva tutto il suo fascino.
L'ufficio turistico organizza visite guidate al borgo antico
Accessibile a persone con mobilità ridotta

Chiesa di Saint-Félix

La chiesa di Saint-Félix fu costruita alla fine del XII secolo con contributi del XVI secolo.
Elencato nell'inventario supplementare dei monumenti storici il 13 luglio 1926, questo ex priorato dell'abbazia agostiniana di Saint-Thiers de Saoû, servì come chiesa parrocchiale fino al suo abbandono, a causa dell'insicurezza all'inizio del XIX secolo.
Alla base del campanile, la cappella gotica era usata come luogo di sepoltura per i membri della famiglia signorile di Adhémar de Brunier.
Un litro funerario rimane visibile sulle pareti, così come i segni del compagno incisi sulle pietre dell'apertura.
Non accessibile a persone con mobilità ridotta

Il castello feudale dell'XI secolo

Le origini del castello rimangono sconosciute.
Doveva offrire solo una stanza su ciascuno dei suoi due piani.
La contessa di Marsanne, Véronique de Poitiers, ha sposato sua figlia a un cavaliere per proteggere il castello dai suoi aggressori.
Nel 1711 la contessa di Marsanne donò il bosco ai contadini.
Non accessibile a persone con mobilità ridotta

I grandi nomi di Marsanne

Emile loubet

Emile Loubet non ha acquisito ed è cresciuto a Marsanne, suo padre era il sindaco della città.
Dopo essere stato sindaco di Montélimar, divenne il primo presidente della repubblica dal "popolo di terra" (dal popolo popolare e non dall'aristocrazia).
Presidente della III Repubblica, pone il suo mandato di sette anni (1899-1906) sotto i segni di "unione e pacificazione", in quanto tale parteciperà a molti viaggi diplomatici. In Francia gli dobbiamo: la grazia di Capitano Dreyfus (1899), l'Esposizione Universale di Parigi (1900), la legge sulla libertà di associazione (1901), la separazione tra Chiesa e Stato (1905) ...

Il castello di Montluissant

Lo Château des Montluissant è stato costruito a metà del XIX secolo da una vecchia residenza.
In effetti, il castello è stato costruito sulla facciata di una notevole casa ai piedi del vecchio villaggio.
Questa notevole casa risalente al XVII secolo potrebbe essere la casa più antica del villaggio. Prima del 1838 apparteneva alle famiglie Veyrenc-Beaufort.
Questo castello in stile veneziano spicca nella piazza del paese vicino al municipio. Dominio privato, non visitabile. La famiglia Montluissant è sepolta nel grande santuario di Notre Dame de Fresneau.

Il santuario di Fresneau

Siamo nell'XI secolo, in una casa modesta: il padre era un muratore, è nata una bambina. La gioia avrebbe dovuto essere grande, ma il bambino era cieco e la madre morì poche ore dopo il parto.
La bambina è cresciuta e, diventando una giovane adolescente, ha fatto uno strano sogno.Nella valle di Fresneau, le apparve la Vergine Maria e le promise che non sarebbe più stata cieca se le fosse stata consacrata una cappella costruita lì. L'adolescente ne parlò subito al padre che, perplesso, dichiarò che avrebbe accettato di costruire questa piccola cappella, a condizione che Marie concedesse prima la vista alla figlia cieca.
Secondo la tradizione del luogo, il giovane adolescente si è poi recato presso una sorgente molto vicina al luogo indicato dalla Vergine Maria.
Ha bevuto l'acqua di questa sorgente e ha ripreso la vista. Il padre, fedele alla sua promessa, costruì la piccola cappella.
La prima reazione del padre alla storia di sua figlia sembra sorprendente: sembra non aver esitato a crederle. Ha solo chiesto un segno prima di andare a lavorare. Perché, da tempo, uno strano fatto lo turbava: l'acquasantiera, che aveva appena fatto per il suo parroco, si comportava in modo molto strano. Per tre volte di seguito era scomparso dalla chiesa parrocchiale; era stata trovata ogni volta nel luogo in cui la Vergine Maria sembrava desiderare la sua cappella.
La Vergine Maria, invocata per la prima volta con il nome di Nostra Signora del Buon Soccorso e della Consolazione, ha moltiplicato le sue grazie in questo luogo benedetto ed i pellegrinaggi si sono moltiplicati. Poi il santuario cadde gradualmente nell'oblio; ma, nel XIX secolo, Papa Pio IX concesse al santuario alcuni privilegi e benedisse la corona destinata alla seconda statua della Vergine di Fresneau, la prima essendo andata distrutta ... Da allora i pellegrinaggi ripresero con tale portata che il vescovo diocesano, sostenuto dal santo Curato d'Ars, fece costruire una vasta chiesa poco a nord della cappella.
E da allora, ogni anno, l'8 settembre, anniversario dell'incoronazione della statua della Vergine di Fresneau nel 1855, un grande pellegrinaggio riunisce diverse migliaia di persone.
Si noti inoltre che Marsanne è sulla strada per Saint-Jacques-de-Compostelle.

Accessibile alle persone a mobilità ridotta per la cappella, la fontana e il sito
Non accessibile alle persone con mobilità ridotta: la chiesa fuori dagli uffici